Immagine copertina La mia visione del web

!--La mia visione del web-->

Ho deciso di iniziare la mia serie di articoli informativi proprio con un personale pensiero critico riguardo il mio mestiere, il mercato attuale e ciò che vediamo tutti i giorni nella rete.
Questo mi servirà per farvi capire fin da subito quale è la mia posizione nei confronti di alcuni argomenti molto discussi nell'ambito e (spero) di instillare, in voi che leggete, dubbi e voglia di saperne di più; dubbi che troveranno risposta se deciderete di continuare la lettura dei miei articoli.
Incominciamo!

Artigiano digitale

Così mi piace definirmi.
Penso che la parola artigiano racchiuda in sè i valori e la passione che cerco di trasmettere nei miei progetti: qualità, cura nei dettagli e personalizzazione.
Come nei settori più tradizionali, affidarsi ad un artigiano significa interfacciarsi con una persona mossa dalla passione per il proprio mestiere, pronta a discutere con te ciò di cui hai bisogno offrendoti la soluzione migliore.
Purtroppo nel periodo storico attuale la tendenza del mercato va verso la standardizzazione e l'acquisto di un prodotto finito nel più breve tempo possibile, al minor prezzo e ancora meglio se appartenente a un brand ben conosciuto e pubblicizzato.
Questa tendenza, unita alla disinformazione, in un campo piuttosto complicato come l'informatica crea enormi disagi tra gli addetti ai lavori, ma soprattutto per gli utenti che dovranno scegliere e usufruire dei prodotti finali.

Il mercato dei siti web

La continua pubblicità a cui siamo sempre più esposti spesso può essere fuorviante e confondere; persi in un mare di terminologie, offerte e servizi diventa davvero difficile scegliere la soluzione migliore per la propria attività.
Forse la problematica che genera più confusione è proprio quella economica che mai come in questo periodo è effettivamente un argomento delicato, soprattutto quando si parla di un investimento.
Una volta fatta questa premessa, non è forse la cosa più importante da fare informarsi e porsi le domande giuste piuttosto che focalizzarsi sul prezzo scritto sul cartellino senza sapere per che cosa si stia pagando?

Le domande giuste

Ciò che ci si dovrebbe chiedere innanzitutto è:
di che tipo di sito ho bisogno?
ho bisogno di avere la possibilità di creare contenuti in modo autonomo?
che tipo di contenuti ho bisogno di creare?
quale sarà lo scopo della mia pagina web?
un portfolio personale?
un biglietto da visita per la mia attività?
un'applicazione che renda il servizio della mia impresa più fruibile?
Tutte queste domande contribuiscono a creare e concretizzare nella vostra testa un'idea di ciò di cui avrete bisogno prima di contattare un professionista per un preventivo.
Io penso che avere la propria immagine sul web sia importantissimo, ma è altrettanto importante che essa sia di qualità e ben pensata! Altrimenti nella maggior parte dei casi porterà a dei risultati deludenti piuttosto che a dei benefici.
Quando avrete ben chiaro quali siano le vostre necessità sarà molto più semplice affrontare l'aspetto economico che sta dietro al progetto e saprete scegliere se affidarvi ad un artigiano competente oppure a un marchio o ad un'agenzia che vende un prodotto impersonale e riciclato ad un prezzo vantaggioso. A voi la scelta!
Ricordatevi sempre che la vostra immagine sarà online e visibile da tutti e che da essa gli utenti che riuscirà a raggiungere trarranno le loro conclusioni su di voi nel giro di pochi secondi.
Se volete investire nella vostra attività fatelo bene fin da subito! Sistemare e modificare gli errori fatti è più dispendioso di quanto possiate immaginare.